logo

Mega-truffa tedesca FlowTex, pene in gran parte confermate

 
08
novembre
2018
14:35
ats

FRAUENFELD - Proscioglimento da alcuni capi d'accusa, ma pene in gran parte confermate: queste le decisioni del Tribunale cantonale turgoviese che ha giudicato in seconda istanza tre imputati coinvolti nella mega-truffa messa in atto 18 anni fa dalla società tedesca FlowTex. Gli imputati sono l'ex direttore della società tedesca, la moglie e l'avvocato di quest'ultima. I tre sono accusati di avere trasferito in Svizzera beni per 25 milioni di franchi provenienti dalla truffa della FlowTex, una società tedesca che nel 2000 fece perdere a diverse banche 2,8 miliardi di marchi dell'epoca.

Prossimi Articoli

Tentato omicidio e rissa, quattro “latinos” in manette

MILANO - I membri della "pandilla" MS13 hanno aggredito brutalmente un minorenne in una discoteca vicino a via Padova - Arrestato anche uno spacciatore della zona armato - VIDEO

Processo El Chapo, "Non è il capo della Sinaloa"

Lo sostiene la difesa nel processo a New York contro l'ex signore della droga

Oltre 300 migranti hanno raggiunto il confine USA

Molte delle persone della carovana partita dall'Honduras appartengono alla comunità Lgbt e cercano asilo perché discriminati nei loro Paesi

Edizione del 15 novembre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top